Ad Avellino 5 pugliesi sul podio: Minischetti è secondo

Ad Avellino 5 pugliesi sul podio: Minischetti è secondo

Ottima performance complessiva per la scherma pugliese anche nelle individuali ad Avellino, dove si è disputata la prova di qualificazione Zona Sud: cinque atleti sul podio, con il secondo posto di Raffaele Minischetti del Club Scherma San Severo nella sciabola; il terzo a pari merito sia nel fioretto femminile per Ludovica Di Mola ed Elisa Anna Lombardo del Circolo Schermistico Dauno, che nel maschile con Andrea Annicchiarico (Circolo della Scherma Brindisi) e Francesco Pio Iandolo (attualmente tesserato per il Club Scherma Salerno). A tale considerevole bottino, va associata la conquista del pass per l’Open per  ben 11 nostri atleti, 5 nella sciabola e 6 nel fioretto. Raffaele Minischetti è giunto davvero ad un soffio dalla vittoria, mettendo in riga uno dopo l’altro Leonardo Moceri (Discobolo Sciacca) per 15-6, Francesco Malena del Club Scherma Napoli per 15-11, il forte Stefano Stigliano della Champ Napoli) per 15-8 e e l’altro napoletano Alessio Bonanno per 15-12; in una tiratissima finale Minischetti ha ceduto il passo a Riccardo Arena (Club Scherma Napoli) per 15-13. Assieme a lui ottengono il pass anche Roberto Bonsanto, Lorenzo Iadaresta della Scherma Trani, Ciro Buenza e Gaspare Lorenzo Venditti del Club Scherma San Severo. Completano l’elenco dei pugliesi in gara gli altri due sanseveresi Michele La Vacca e Filippo Liguori.

Doppio podio nel fioretto femminile per Ludovica Di Mola ed Elisa Anna Lombardo del Circolo Schermistico Dauno: la prima ha sconfitto in sequenza la salerrnitana Benedetta Di Niola per 15-3, la compagna di club Zoe Marinaro all’ultima stoccata e Costanza Clienti (Club Scherma Siracusa) per 15-5, prima di arrendersi in semifinale per 15-13 a Carolina Cavallo (Scherma Modica), vincitrice della gara. Lombardo ha invece superato 15-5 Alessandra Villa (Accademia Scherma Reggio), 15-11 Carlotta Puccia (Scherma Modica) e 15-6 Ludovica La Pedalina (Messina Scherma) ma in semifinale si è arresa all’altra salernitana  Giorgia Memoli con un secco 15-3. Erano in gara anche Zoe Marinaro ed Asia Maria Sanguedolce del Dauno, Alessia Melfi e Laura Lotti della Carloalberto Lotti. Anticipavamo degli altri due pugliesi sul podio: Iandolo ha eliminato Raffaele Perri (Platania Scherma) 15-4, il foggiano Aristide Ferrante (anche lui tesserato Club Scherma Salerno) 15-8 ed Augusto Saltalamacchia del Cus Catania per 15-7, prima di fermarsi all’ultima stoccata di fronte al compagno di club Stefano Apolito. Il brindisino Andrea Annicchiarico ha fatto fuori Emanuele Allegra (Messina Scherma) per 15-4, Antonio Albano (Schermistica Lucana Potenza) ancora per 15-4 e Bruno Salerno (Scherma Modica) per 15-8, prima di incappare in semifinale nel vincitore della gara, Carmelo Fallica del Club Scherma Siracusa, che si è imposto per 15-12. Tra gli ammessi a Pesaro anche Aristide Ferrante e Marco Virgilio (Circolo Schermistico Dauno). In gara quattro fiorettisti del Club Scherma Bari Francesco Fiore (sfiorata quaificazione), Marcello Bari, Roberto Ronzulli ed Adriano Esposito; Manuel Molfetta (Circolo della Scherma Brindisi), Matteo Patrone (Carloalberto Lotti) ed Antonio Cagnazzo (Dauno). Nella sciabola femminile infine il miglior piazzamento è per Asia Fontanello del Club Scherma San Severo, a seguire le tre portacolori del Circolo Schermistico Dauno Ester Morlino, Serena Pia D’Angelo ed Alessia Padalino. Il Presidente Matteo Starace ed i Consiglieri gioiscono per le ottimali prestazioni degli atleti a lustro di tutto il territorio pugliese.

SCHERMA PUGLIA

Biografia Autore