Il Foggia Calcio in emergenza contro il Siracusa. Ultimo sforzo prima dell’agognata sosta

Il Foggia Calcio in emergenza contro il Siracusa. Ultimo sforzo prima dell’agognata sosta

Un ultimo sforzo. Novanta minuti in cui stringere i denti e far fronte all’emergenza, che ha sottratto all’elenco di convocati del tecnico Giovanni Stroppa diverse pedine. Male da curare necessariamente nella lunga sosta di inizio anno, anche grazie alla riapertura delle liste. Questo pomeriggio allo Zaccheria (ore 16.30) i rossoneri sono chiamati a battere il Siracusa, per chiudere in bellezza il 2016 e per regalarsi un capodanno con il botto. Ma anche e soprattutto per cercare di non perdere ulteriore terreno dal Matera, sempre più battistrada del girone. Tuttavia Stroppa preferisce concentrarsi solo sul match dello Zaccheria: «Dobbiamo pensare solo a noi stessi. Dobbiamo vincere, quello che fanno gli altri lo valuteremo solo in seguito».

Una filosofia che non fa una grinza. Qualora il Foggia non vincesse oggi contro i siciliani, tutti i calcoli andrebbero a ramengo. Dunque la vittoria è determinante, tanto per la classifica quanto per il morale. A rendere il tutto ancora più difficile ci sono le assenze che decimano l’organico a disposizione di Stroppa: Emperuer è squalificato. Out gli infortunati Angelo, Gerbo, Letizia e Sicurella. Sarno e Vacca non sono in perfette condizioni ma potrebbero stringere i denti. Tra i convocati figurano anche Agazzi e Mazzeo, pienamente ristabiliti ma reduci da lunghi infortuni.

Sarà un Foggia incerottato, che ancora una volta, come accade ormai da diverse settimane, dovrà fare di necessità virtù nell’allestimento dell’undici titolare. Un ultimo sforzo, quindi, prima che la sosta permetta il pieno recupero degli infortunati e il mercato possa venire in soccorso, magari colmando le ormai evidenti lacune dell’organico. L’arrivo di Faber è ormai scontato e rimpolperà il centrocampo. In attacco si attende solo il sì definitivo di Di Piazza. Ma non potrebbero essere le uniche sorprese di un gennaio caldo. Mai come quest’anno.

METEO – Cielo sereno, sole, ma clima pienamente invernale. Allo Zaccheria farà freddo, complice il moderato vento di tramontana che soffierà fino a 33Km/h sul rettangolo verde, con possibilità di disturbo del gioco. La temperatura si attesterà attorno ai 3°C.

FOGGIA – Il tecnico Giovanni Stroppa deve ridisegnare la formazione per l’impegno odierno con il Siracusa. In difesa Loiacono dovrebbe essere confermato nel ruolo di vice Angelo (infortunato). Al centro della difesa Martinelli farà coppia con Coletti al posto dello squalificato Empereur. A centrocampo l’obiettivo è recuperare Vacca. In alternativa il ruolo di play andrebbe ad Agazzi. In attacco Mazzeo potrebbe tornare titolare con Sarno a destra e Maza sul lato opposto. In alternativa partirebbe dalla panchina con Chiricò in campo.

FORMAZIONE

Guarna
Rubin
Coletti
Martinelli
Loiacono
Riverola
Vacca
Agnelli
Sainz-Maza
Sarno
Chiricò

SIRACUSA – Il tecnico Andrea Sottil deve rinunciare solo a De Vita e Diakitè, per i quali si prevede la cessione nel corso della prossima sessione di mercato. Per il resto l’undici potrebbe essere per grandi linee quello che nelle ultime giornate ha ottenuto buoni risultati.

FORMAZIONE

Santurro
Dentice
Pirrello
Filosa
Brumat
Valente
Giordano
Spinelli
Cassini
Scardina
Catania

Biografia Autore

Domenico Carella

Direttore di Foggiasport24.com - Giornalista del Corriere del Mezzogiorno (dorso del Corriere della Sera) e conduttore della trasmissione social "4 Amici al bar", in onda tutti i lunedì su youtube e i maggiori social network. Autore dei libri "Diavolo di un satanello", "E il diavolo ci mise la coda", "GI4NNI PIR4ZZINI, una vita da capitano" e "Foggia - Inter 3-2, 31 gennaio 1965, l'impresa degli eroi di Pugliese".

Potrebbero interessarti