Anche a Modugno la scherma è senza barriere

Anche a Modugno la scherma è senza barriere

Anche Modugno ha celebrato la Giornata Internazionale della Disabilità: l’Auditorium dell’Istituto “Tommaso Fiore”, alla presenza di un folto gruppo di alunni provenienti dalle scuole superiori di Modugno, Giovinazzo e Locorotondo, ha ospitato un incontro per illustrare i progetti finanziati dalla Regione Puglia di concerto con il Comitato Regionale CIP ed i Comitati delle diverse discipline. Dopo il saluto del Dirigente Scolastico, professoressa Rosaria Giannetto, e l’intervento del Dottor Francesco Manfredi sul tema “L’importanza della pratica sportiva”, la scherma pugliese è stata rappresentata – su delega del Presidente del Comitato Regionale Matteo Starace – dal Past President Renato Martino che ha relazionato sulla scherma paralimpica, concludendo con una clip dedicata a Bebe Vio: la manifestazione ha suscitato un notevole interesse negli studenti, particolarmente colpiti dalle immagini sulla citata campionessa di scherma. A seguire la giornata ha visto anche una dimostrazione pratica su scherma, basket in carrozzina, tiro a segno e bocce con la presenza di tre atleti paralimpici: il terlizzese Luca Mazzone, pluridecorato a Sydney e Rio, l’ostunese Pietro Suma, campione italiano nel peso, nel disco e nel giavellotto, e Giuseppe Marchitelli, tra i convocati per le Paralimpiadi di Rio nel tiro a segno. La partecipazione della Federscherma, inserita nell’ottica del progetto “Scherma senza barriere” finanziato dagli Assessorati regionali allo Sport ed alla Salute, è funzionale agli obiettivi di un’iniziativa che promuove la pratica schermistica anche a persone con disabilità, dimostrando così che lo sport è davvero un elemento di inclusione sociale ed un’opportunità aperta a tutti. Il Presidente ed i Consiglieri ringraziano il carissimo Renato Martino per la rinnovata disponibilità nell’interesse della Scherma!

SCHERMA PUGLIA

Biografia Autore