Foggia calcio, influenza di stagione

Foggia calcio, influenza di stagione

Puntuale come l’influenza autunnale, il Foggia viene attanagliato dalla grave malattia che di solito affligge le grandi squadre, la pareggite. Ne hanno sofferto squadre come la prima Inter “manciniana” o il Milan di Capello. La terapia giusta è quella di non sconfessare mai il proprio credo calcistico. Stroppa non deve farsi influenzare da sterili pressioni esterne societarie e della piazza.

L’importante a questo punto del campionato è non perdere, poi il Benevento insegna che i campionati si vincono tra marzo e aprile quando oramai gli stati influenzali saranno andati via e resta solo il pericolo di qualche allergia.

Buona parola a tutti

Guido Cavaliere

Biografia Autore