Akragas, Di Napoli: “Contro il Foggia non partiamo sconfitti”

Akragas, Di Napoli: “Contro il Foggia non partiamo sconfitti”

Il tecnico dell’Akragas Raffaele di Napoli, al temrine dell’allenamento di ieri si è fermato in sala stampa per rispondere alle domande dei giornalisti. Gaetano di Caro per Forzaakragas, ha riportato le sue dichiarazioni: “La squadra si è allenata con grande intensità. La partita di domenica contro il Foggia sarà una bella gara da giocare. 

E’ un vantaggio giocare a porte chiuse? Noi siamo una squadra che ha giocato davanti a 13 mila spettatori al ‘Via del Mare’ contro il Lecce. Chi fa questo lavoro qua lo fa per esprimersi al maglio davanti al pubblico. Giocare senza tifosi potrebbe essere più un problema per loro che non per noi. Non avranno il sostegno del loro pubblico, ma sono una squadra molto esperta per la categoria. Mi auguro che affronteremo la gara con lo spirito e la determinazione giusta e di riuscire a concretizzare al meglio tutto quello che potremmo creare. Ho visto la loro gara contro il Matera. I lucani hanno fatto una grande prestazione, mettendo spesso in difficoltà il Foggia. Lo scorso anno avevano Pietro Iemmello, la loro punta di diamante, e quest’anno anno Mazzeo, che conosco per averlo allenato a Barletta. In difesa hanno un certo Martinelli. Andremo li per fare la nostra gara. Undici sono loro e undici siamo noi. Se firmo per un pari? Non è questa la mia filosofia. Oggi, ho detto ai ragazzi che se andiamo a Foggia giochiamo ai ritmi loro, noi non vedremo la palla. Noi dovremmo essere, avvelenati, allupati su ogni pallone.

Daniele ha avuto la febbre, ma già oggi è tornato ad allenarsi. La coppia dei difensore centrali, oltre alla loro bravura, hanno avuto la fortuna che i nostri centrocampisti e i nostri attaccanti siano stati bravi a proteggere la difesa ed a sacrificarsi. Tranne la partita con il Lecce, non abbiamo mai subito delle vere grosse occasioni da gol, ovviamente bisogna lavorare ancora tanto. Possiamo sbagliare tutto ma non l’atteggiamento della gara. Noi dobbiamo rimanere con i piedi per terra. Il nostro campionato è la salvezza. Come affronteremo il Foggia? Non si parte mai sconfitti. Se lavoriamo da squadra avranno delle difficoltà. Dovranno essere bravi a trovare degli spazi. Dobbiamo avere coraggio e dobbiamo essere aggressivi, lottando su ogni pallone”. 

Biografia Autore