Catania, Rigoli: “Subìto gol nel loro unico tiro; sull’episodio del furto…”

Catania, Rigoli: “Subìto gol nel loro unico tiro; sull’episodio del furto…”

È amareggiato Pino Rigoli. Il tecnico del Catania si presenta in conferenza stampa consapevole dell’occasione persa dai suoi, che avrebbero potuto portare a casa i tre punti in maniera agevole in quel di Reggio Calabria. L’ex Akragas, inoltre, si sofferma su un brutto episodio avvenuto negli spogliatoi durante la gara. Ecco le sue parole, come riporta catanista.com:

Dobbiamo accettarlo. L’unico tiro in porta subito ha portato al gol del pareggio. Dovevamo essere più cinici, abbiamo avuto un paio di occasioni per chiudere la gara. La Reggina non ha mai mollato. Oggi non abbiamo mai subito troppo,ci siamo abbassati un po’. Personalmente si tratta di una vittoria mancata: ma non riavremo mai questi due punti  persi. Le sostituzioni di Piscitella e Russotto non hanno dato un segnale negativo alla squadra, erano entrambi stanchissimi. Nel finale abbiamo fatto riposare qualche centrocampista. Perchè Calil fuori dall’undici iniziale? Volevamo sfruttare meglio gli esterni e mettere in difficoltà i terzini. Non siamo riusciti ad affondare il colpo, ci è mancato soprattutto questo. La gara con il Fondi? Non cerchiamo scuse, voglio solo capire cosa non è andato, anche se non abbiamo sofferto per nulla contro la Reggina. Noi dobbiamo pensare partita dopo partita, dobbiamo pensare solo a noi e non agli altri.  Domenica andiamo a Matera, è una gara molto importante per noi. Cosa è successo nello spogliatoio contro la Reggina? E’ vero, ci hanno rubato oggetti personali, una cosa spiacevole, la società ospitante dovrebbe tutelare questo aspetto”.

fonte: nicolò marchese-tuttolegapro

Biografia Autore