Gregucci: “Gara decisa da un episodio, ma faremo il tifo per il Foggia. Sono forti”

Gregucci: “Gara decisa da un episodio, ma faremo il tifo per il Foggia. Sono forti”

Potrebbe essere l’ultima intervista, forse anche Angelo Gregucci lo sa. Parla solo della sua squadra. Che gli è piaciuta. Perché, per il tecnico, la sconfitta è solo causata da un episodio.
“Si poteva far meglio una marcatura in area. Peccato, perché letta bene, studiata bene contro una squadra che ha preso tutti a pallate. Noi no, noi siamo usciti tra gli applausi anche del pubblico avversario”. Solo elogi, nessun rammarico.
“I ragazzi si sono sacrificati, abbiamo stretto il campo, chiuse tutte le traiettorie di passaggio. La gara l’abbiamo letta bene, forse un po’ più di precisione quando uscivamo. Nel secondo tempo c’è stato questo episodio, peccato perché anche negli ultimi venti minuti finali con qualche accorgimento stavamo risalendo dentro la partita da cui non siamo mai usciti. Il secondo gol l’ha chiusa. Ma voglio fare ancora i complimenti ai miei giocatori per l’impegno, l’attaccamento, la dedizione, la voglia di lottare, sempre con la testa dentro la partita. Avversario difficile, che merita: i miei, però, sono usciti a testa alta dal campo e questo è ciò che va sottolineato. Faremo il tifo per il Foggia”.
Perché, però, prima di risalire avete aspettato lo svantaggio? “Perché in questo momento, e in questa partita, allargare il campo con una squadra come il Foggia e prendere l’uno contro uno sull’esterno sarebbe stato un suicidio. Noi dovevamo stare dentro la partita e portare la squadra avversaria a fare altri tipi di lettura, perché aprire la partita avrebbe significato dare un grande vantaggio al Foggia. Abbiamo cercato di non farli mai giocare e portare la gara verso la fine sempre in bilico, con giocatori che sono in grado di trovare il colpo decisivo. Peccato, insisto, per quella distrazione difensiva. Solo elogi, insisto, a questa squadra che ha disputato una grande stagione”.
Però, la sensazione è che cambierà molto e i prossimi giorni saranno decisivi.

Fonte: Ilpiccolo.net

Biografia Autore

Domenico Carella

Direttore di Foggiasport24.com - Giornalista del Corriere del Mezzogiorno (dorso del Corriere della Sera) e conduttore della trasmissione social "4 Amici al bar", in onda tutti i lunedì su youtube e i maggiori social network. Autore dei libri "Diavolo di un satanello", "E il diavolo ci mise la coda", "GI4NNI PIR4ZZINI, una vita da capitano" e "Foggia - Inter 3-2, 31 gennaio 1965, l'impresa degli eroi di Pugliese".