17 Gennaio 2021
Altri Sport

BASKET. Diamond, vittoria col batticuore. Battuto Castellaneta (76-73)

Foggia, 3 aprile 2016. Ormai è una costante. La Diamond ha deciso di mettere a serio rischio le coronarie dei propri tifosi e così fa propria anche la sfida con il Castellaneta (76-73) riuscendo ad imporsi con la tripla di Brantley solo ad 1” dal suono della sirena. A dimostrazione che non è stato facile aver la meglio sulla compagine ionica salita in terra dauna senza l’assillo di dover vincere a tutti i costi e consapevole di dover conquistare la salvezza attraverso la disputa dei playout. E comunque, il Castellaneta ha dimostrato di valer molto di più dell’attuale posizione di classifica. Ha messo a lungo in difficoltà i padroni di casa e solo negli ultimi 4’ s’è fatto raggiungere e poi superare. Ma va anche detto che la prestazione di capitan Padalino e compagni è stata tutt’altro che straordinaria. E, nonostante tutto, sono riusciti a portare a casa l’ennesima vittoria pur se maturata solo nel finale. Dimostrando per l’ennesima volta il gran cuore e il gran carattere che solo le grandi squadre possono avere. La Diamond ne ha tanto e dovrà farne ricorso ancor di più a partire tra una decina di giorni. Quando inizierà la lotteria dei playoff. Che mai come in questa stagione sono veramente duri e difficili per chiunque. Infatti, dopo la disputa dell’ultimo turno in programma domenica 10, si giocherà, in gara unica e ad eliminazione diretta sul campo della squadra miglior classificata. In sostanza, chi riuscirà a superare i primi due turni, accederà alla finalissima per l’assegnazione del primo e secondo posto, giocando ben quattro gare in soli sette giorni. E’ semplicemente assurdo il tour de force al quale dovranno sottoporsi gli interessati ma la formula per la promozione è questa e i tempi a disposizione impongono anche la ristrettezza nel loro svolgimento. Tornando alla gara del Pala Russo, la Diamond s’è aggiudicata il primo parziale (20-18) che, sostanzialmente, è stato molto equilibrato. Brantley (10 p.) e Padalino da una parte e Christophe e Gaudiano dall’altra hanno cercato di far prevalere il proprio quintetto. Sotto i tabelloni il duo statunitense ospite ha fatto sentire la maggior consistenza fisica e la Diamond è stata spesso costretta al tiro “forzato”. Allo scoccare dei primi 10’ il tiro dalla media distanza di Ferramosca ha consentito al Foggia di aggiudicarsi il primo quarto di gara. Nel secondo periodo la Diamond s’è fatta sorprendere dalla determinazione e dalla velocità degli ospiti e non è riuscita a mantenere il loro passo. Rotolo (10 p.) ha infilato un 3 su 3 dalla lunga distanza e anche Coleman e Picaro hanno dato un notevole contributo. Due pesanti break consecutivi (doppio 0-9) hanno fatto volare il Castellaneta e messo a sedere i più quotati avversari. Il canestro di Pancalli a -1’48” dal riposo “lungo” ha portato gli ospiti ad un sostanzioso quanto importante +16 (26-42) che non faceva intravedere niente di buono per la Diamond. Che è risultata troppo sbadata non solo al tiro ma anche nella circolazione di palla. Due consecutive conclusioni di Dell’Aquila, andate a segno dai 6,75, hanno evitato un passivo più consistente. L’ultima delle due, unitamente alle incursioni vincenti di Nicola Padalino e Vigilante hanno costituito il break (7-0) che ha permesso di tornare negli spogliatoi con un distacco meno pesante (-9, 33-42). Alla ripresa delle ostilità la Diamond ha mostrato buona volontà ma gli ospiti sono riusciti a ribattere colpo su colpo. L’equilibrio l’ha fatta da padrone e Dell’Aquila ha continuato ad infilare altre due “bombe”. Ma Coleman, da par suo, pur sbagliando tanto da sotto, ha realizzato altri 8 punti importanti per i suoi. Sicché il recupero del Foggia è stato quasi indolore (-7, 49-56). Così la Diamond è stata costretta, ancora una volta, a dare il massimo nell’ultimo parziale per tentare di aver ragione degli indomiti avversari. In quest’ultima fase della partita sono stati i due americani della Diamond a deciderla. Evans ha finalmente trovato il modo per andare a segno ed in più ha confermato le sue doti di cecchino infallibile dalla lunetta, firmando il sorpasso (64-63) quando mancavano poco più di 2’ al termine. Poi un break prezioso (6-0) firmato ancora da Evans, Brantley e Vigilante ha portato la Diamond a +5 (70-65). Ma due liberi di Resta ed un canestro di Coleman che ha rubato palla in azione di rimessa, hanno riaperto, nell’ultimo minuto, l’esito del match (70-69). Un altro botta e risposta tra le due squadre ha fatto intravedere la possibilità di dover ricorrere all’extra time (73-73) ma mancavano ancora 6”. E la conclusione di Brantley, ben oltre la linea dei 6,75 li ha scongiurati, consegnando la vittoria alla sua squadra (76-73). L’ultima gara casalinga della regular season non poteva avere un epilogo diverso.

Diamond Foggia – Valentino Castellaneta 76 – 73 (20-18; 33-42; 49-56)

Diamond Foggia: L. Di Tullio n.e.; L. Vigilante 7 (0/2 da 3; 2/2 da 2; 3/6 t.l.); S. Brantley 19 (3/9 da 3; 4/9 da 2; 2/2 t.l.); A. Padalino 3 (1/3 da 3; 0/1 da 2); N. Padalino 9 (4/8 da 2; 1/2 t.l.); V. Vernò n.e.; A. Ferramosca 2 (1/1 da 2); B. Evans 13 (0/4 da 3; 4/5 da 2; 5/5 t.l.); P. Cicivè 9 (3/10 da 2; 3/4 t.l.); M. Dell’Aquila 14 (4/8 da 3; 0/1 da 2; 2/2 t.l.). Coach: C. Vigilante.

Valentino Castellaneta: S. Coleman 21 (0/1 da 3; 10/17 da 2; 1/4 t.l.); M. Rotolo 21 (4/6 da 3; 3/11 da 2; 3/3 t.l.); Christophe 8 (1/4 da 3; 2/3 da 2; 1/2 t.l.); G. Scarati n.e.; M. Picaro 8 (0/1 da 3; 4/4 da 2); D. Gaudiano 7 (1/4 da 3; 2/6 da 2); D. Resta 6 (0/2 da 3; 1/2 da 2; 4/4 t.l.); G. Carucci n.e.; C. Pancallo 2 (1/2 da 2). Coach: G. Massaro.

Arbitri: Angelo Racanelli e Nicola Conterosito di Matera.

Note: spettatori 400 circa. 5 falli: Coleman. Fallo tecnico alla panchina del Foggia -9’46 2°q..

I risultati della 33.ma giornata del Campionato di basket, serie C “Silver”:
BK A. Manfredonia 99 : 90 Juve Trani
Action Now Monopoli 111 : 48 Invicta Brindisi
Adria Pall. Bari 80 : 84 Olimpica Cerignola
Udas Cerignola 100 : 74 Virtus Ruvo di P.
BK Fasano 81 : 69 New BK 99 Lecce
Cestistica Ostuni 77 : 75 Nuova Pall. Nardò
Sunshine Vieste 69 : 70 Libertas Altamura
Diamond Foggia 76 : 73 Valentino Bk Castellaneta

La classifica del Campionato di Serie C “Silver” a un turno dal termine della regular season:
№ Team Points
1 Nuova Pall. Nardò 54
2 Sunshine Vieste 50
3 Udas Cerignola 50
4 BK A. Manfredonia 48
5 Diamond Foggia 48
6 Libertas Altamura 38
7 Adria Pall. Bari 32
8 Olimpica Cerignola 30
9 Juve Trani 30
10 Cestistica Ostuni 28
11 Virtus Ruvo di P. 26
12 BK Fasano 24
13 Valentino Bk Castellaneta 20
14 Basket Francavilla 18
15 Action Now Monopoli 16
16 New BK 99 Lecce 8
17 Invicta Brindisi 6

Nella foto di Paolo Giuva, Sherrard Brantley a canestro

A cura dell’Ufficio Stampa e Comunicazione
A.S.D. Diamond Basket Foggia

Potrebbero interessarti:

SCHERMA PUGLIA. Marco Sannicandro Maestro alle 3 armi

La Redazione

BASEBALL. Esordio con vittoria per il Fovea Embers

La Redazione

VOLLEY CAPITANATA. 0-3 con Tricase e crisi di risultati

La Redazione