6 C
Foggia
6 Marzo 2021
Foggia Calcio

Narciso: “A Catania ci è mancato soltanto il gol. Nessuna paura della Casertana, la squadra è viva”

[youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=qZytXxkWVqg&feature=youtu.be” width=”560″ height=”315″]

Il portiere del Foggia, Antonio Narciso, ha rilasciato alcune dichiarazioni in conferenza stampa. Ecco le sue parole raccolte da Foggiasport24:

Un commento sulla partita di Catania: “Era una partita importante alla vigilia perchè il Catania ha una rosa di tutto rispetto con giocatori di categoria superiore, non è facile fare punti a Catania sia per la rosa che per il blasone della squadra. Alla fine è venuto fuori un pareggio ma ha un valore importante perchè non è facile ottenere punti a Catania, giocandola a viso aperto. Abbiamo tirato poche volte in porta nonostante un gran possesso di palla, in futuro riusciremo anche a tirare più in porta. Se ci aspettavamo un Catania chiuso? E’ stato merito nostro, per come giochiamo noi portiamo le squadre avversarie a restare nella loro metà campo.”

Dispiacere per il risultato: “Si, sicuramente, abbiamo tenuto il Catania nella loro metà campo. Da quel punto di vista avremmo meritato qualcosa in più nonostante abbiamo tirato poco in porta. Sicuramente il risultato sarebbe potuto essere diverso. Con il Monopoli è stata una partita strana, perchè abbiamo avuto tantissime occasioni ma non siamo riusciti a concretizzare, a Catania invece abbiamo tirato poco in porta, non so se dare meriti all’avversario oppure se i nostri attaccanti avrebbero potuto fare meglio in fase offensiva.”

Casertana avversario tosto: “Dal punto di vista personale sono stimolato dal fatto che giochiamo contro la Casertana, però c’è tanta rabbia e tanta voglia di dimostrare qual’è la squadra più forte, che merita di stare lassù. Non lo vedo come un peso il fatto che non vinciamo da quattro partite, non la vedo come una cosa negativa perchè la squadra è viva, costruisce e quindi posso solo essere convinto che il risultato potrebbe cambiare a nostro favore. La squadra è viva e lo dimostra. Non mi aspettavo di trovare la Casertana al primo posto, sicuramente è una squadra fatta di buoni giocatori di categoria, ma non fenomeni, massimo rispetto ma allo stesso tempo sarà una partita molto stimolante per vedere realmente il loro valore. E’ una buona squadra che non fa paura, chi sarà più forte avrà la meglio. Per quanto riguarda l’andamento del campionato, piano piano le squadre più accreditate stanno vendendo fuori e occupano le prime posizioni”.

Momento della squadra simile a quello di inizio stagione?: “Questo periodo non è come l’inizio del campionato in cui abbiamo perso dei punti importanti contro avversari modesti, per me adesso non è un momento brutto. E’ vero abbiamo perso in casa contro il Monopoli costruendo tantissime palle gol, a Catania è mancato soltanto il gol. Adesso c’è la Casertana, una partita importante”

Primo obiettivo evitare la fuga della Casertana: “La prima cosa è vedere se la Casertana è più forte di noi, mi aspetto che venga a Foggia a giocarsela a viso aperto e non a chiudersi. Abbiamo visto qualcosa, è una buona squadra che però non ci mette paura. E’ una partita dove devi liberare la testa, senza pensare che hanno otto punti di vantaggio. Vedremo se ci dimostrerà sul campo di meritare il primo posto. Abbiamo la tifoseria dalla nostra parte e lo stadio pieno, c’è tutto per fare una grande gara”.

Con che spirito avete iniziato la settimana: “Oggi abbiamo ripreso l’allenamento ad Amendola, il mister ha cominciato subito a caricarci perchè giustamente questa partita ha qualcosa in più rispetto alle altre”

Vi aspettavate di essere così distanti dalla Casertana: “Sinceramente no, ma ci sono ancora tante partite e vedremo alla fine, sicuramente l’obiettivo imminente è ridurre la distanza dalla prima posizione.”

Potrebbero interessarti:

ANTENNA SUD – Calcio Foggia 1920, altri nomi sul taccuino del ds Di Bari

Domenico Carella

Di Bari e De Zerbi: idee chiare sul Foggia che verrà

La Redazione

Foggia, un rinnovo importante in arrivo

La Redazione