6 C
Foggia
1 Marzo 2021
Foggia Calcio

Parlano di noi: Foggiasport24.com su Superscommesse.it

[clear-line]

Roma – Per l’appuntamento settimanale di Superscommesse con Dietro le Quinte, la rubrica che vi racconta retroscena, avvenimenti e curiosità sul mondo dello sport, dei pronostici e delle scommesse, vi proponiamo un’intervista a Domenico Carella, Direttore Responsabile dell’interessante progetto editoriale FoggiaSport24.

Domenico ci ha raccontato della nascita del sito, dello straordinario lavoro svolto dal suo team di redazione e dell’attuale situazione in campionato del Foggia Calcio . A conclusione dell’intervista, Domenico ha fatto anche il suo pronostico Girone C sull’attesissima sfida in calendario contro la Juve Stabia.

Buongiorno Domenico, ci racconti come e quando nasce il progetto FoggiaSport24.com?
Nasce nel luglio del 2013, nel momento più difficile dello sport foggiano, coinciso con la discesa del Foggia Calcio in Serie D. Volevo mettermi alla prova ripartendo da zero con un progetto tutto mio, forgiato da dieci anni di esperienza maturata alla guida di altre redazioni di testate on line, con risultati addirittura esaltanti. Niente, però, sarebbe stato possibile senza l’aiuto e la vicinanza di persone straordinarie come Fabrizio Maffei, Michele Urbano e Simona F. che ringrazio di cuore. Il mio ringraziamento va anche ai fotografi Ernesto Tufo e Giuseppe Panniello di Casa della fotografia.
Quali notizie possiamo trovare sul sito?
Puntiamo a dare visibilità a tutto lo sport di Capitanata con particolare attenzione al calcio che seguiamo con aggiornamenti h24, approfondimenti, video e curiosità. I nostri punti di forza sono l’autonomia delle idee, la credibilità e le innovazioni. Da qui la scelta di affidare dei blog a professionisti affermati e competenti. Di più. FoggiaSport24.com non vuole essere un semplice sito di informazione ma, come richiedono i tempi, punta ad essere sempre al fianco del tifoso, con una APP Android ufficiale scaricabile su qualsiasi device da Google Play (l’unica dedicata al Foggia), una capillare presenza sui social network (Facebook, Twitter e Google+) e un “social talk show”, ovvero una trasmissione di approfondimento sul Foggia Calcio, registrata presso l’azienda Caricone e diffusa sul nostro canale Youtube. Un’idea pazza. Registriamo alle 8.15 di mattina, facciamo colazione e parliamo di calcio. I numeri delle visualizzazioni hanno certificato il nostro successo, pertanto ringrazio anche Salvatore Dembech, Guido Cavaliere e Sara Fischetti per il loro prezioso apporto.
Molte le rubriche proposte, da ‘Mi ronza in mente a Momenti di doria’. Qual è la più seguita dai lettori?
Sono tutte importanti. Non a caso hai citato due blog, sono l’arma in più di FoggiaSport24. “Mi ronza in mente” è l’espressione delle opinioni di Dario Ronzulli, giornalista di Radio Sportiva (emittente a livello nazionale) e collaboratore di Tuttosport, di cui mi onoro di avere l’amicizia. Come non nominare il blog del dott. Peppino Baldassarre, la cui voce accompagnò nelle radiocronache l’ultima promozione in Serie B dei satanelli (era il 1989). L’ingegnere Ruggiero Alborea, invece, cura un blog dedicato ai tifosi più romantici, quelli legati alle grandi partite del calcio internazionale di ogni epoca. Al passato fa appello anche Francesco Doria, grande amico e trait d’union tra i calciatori del Foggia dal 1965 al 1980. Il giovane e promettente giornalista Valerio Lo Muzio (vedrete, farà strada) firma un blog di attualità sui rossoneri, mentre a Giovanni Vigilante (e alla sua ironia) sono affidate le “Sventagliate”, vale a dire pillole di ironia sul Foggia che non hanno niente da invidiare a Gene Gnocchi. Infine, permettetemi di ringraziare anche il grande capitano Gianni Pirazzini (tredici stagioni nel Foggia) a cui ho consegnato con immenso piacere un blog.
Riuscirà il Foggia a centrare l’obiettivo play off?
Questa è la classica domanda da un milione di dollari. Difficile fare previsioni, di sicuro il Foggia ha sprecato diversi match ball per essere già all’interno della zona rossa. Nelle prossime tre settimane i rossoneri affronteranno Juve Stabia, Matera e Casertana. Le residue speranze, quindi, saranno direttamente legate ai risultati negli scontri diretti in questa lunga volata di primavera.
In caso di playoff promozione, qual è secondo te la squadra che il Foggia deve temere di più?
Una tra Salernitana e Benevento sarà costretta a passare dalle forche caudine dei play off, e lo farà, naturalmente, con il ruolo di favorita. Ma quest’anno negli spareggi verranno coinvolte anche compagini degli altri gironi di eguale valore. Al momento vi prenderebbero parte Ascoli e Alessandria, due compagini temibili. Per vincere i play off bisogna arrivare nella migliore condizione psico-fisica, avere sangue freddo e una buona dose di fortuna.
A Foggia c’è molto rammarico per il fatto che la squadra non riuscirà a centrare l’obiettivo della promozione diretta. Quali sono gli elementi che hanno portato la squadra a mancare l’obiettivo?
La scorsa estate i rossoneri puntavano a una salvezza tranquilla e l’hanno conquistata con otto giornate di anticipo rispetto alla conclusione della stagione. L’obiettivo play off se l’è auto-imposto il gruppo dei calciatori a campionato in corso, sull’onda dell’entusiasmo per gli ottimi risultati ottenuti. È stato proprio il tecnico De Zerbi a venire allo scoperto nel corso di una conferenza stampa. Lo scoramento mostrato in questi giorni dalla piazza è piuttosto dettato dalle numerose occasioni perse dai rossoneri, capaci di spaventare e mettere all’angolo le compagini più forti del girone ma teneri, come il tonno di quella nota pubblicità, contro le squadre impelagate nella lotta salvezza.
Vogliamo concludere con un pronostico. Domenica è prevista la sfida contro la Juve Stabia, come finirà secondo te?
Sicuramente sarà una grande gara. Il Foggia ha voglia di riscatto e sa bene che contro le Vespe passa l’ultimo treno utile per i play off. I ragazzi di De Zerbi hanno a disposizione solo un risultato: la vittoria. E proveranno a raggiungerla con il gioco, come loro cliché. I campani, invece, proveranno a impostare la gara sulla grande qualità dei loro singoli, calciatori di categoria superiore come il bomber Di Carmine, tra i più prolifici della categoria. Lui, come Iemmello, ha già segnato 13 reti. Entrambi puntano a non rimanere all’asciutto nel match di domenica. Vincerà chi ha più fame, come sempre nel calcio.

http://www.superscommesse.it/notizie/foggiasport24__tutto_lo_sport_di_capitanata-8193.html

Potrebbero interessarti:

L’arbitro: Cosenza – Foggia al sign. Lacagnina di Caltanissetta

La Redazione

Foggia Calcio, Di Bari: “Campionato altalenante. Ora ci giochiamo tutto”

La Redazione

Angelo: “Ho portato la fascia con orgoglio”

Ruggiero Alborea