10.1 C
Foggia
28 Novembre 2021
Foggia Calcio Dirette

Tris del Catanzaro, il piatto del Foggia piange

[clear-line]

Una vera e propria scoppola. La seconda dopo quella rimediata a Torre Annunziata. Il Foggia perde 3-0 a Catanzaro e mostra una pesante involuzione nell’efficacia del gioco e nella solidità difensiva. L’equilibrio della gara, dominata dal possesso palla rossonero nei primi minuti, si rompe con il vantaggio dei padroni di casa poco prima della mezz’ora. Rigione, l’ex di turno, colpisce di testa sugli sviluppi di un calcio di punizione. In chiusura di frazione è Russotto a raddoppiare con un’azione da applausi. Recupera palla a centrocampo e si lancia tutto solo verso il portiere. Cinquanta metri di corsa culminati con un rasoterra vincente. Nel finale di gara il Foggia rimane in dieci per l’infortunio occorso a Gigliotti nel tentativo di chiudere su Bernardo, lesto a ribadire in rete una deviazione maldestra di Agostinone.

MARCATORI – 28′ Rigione (C), 39′ Russotto (C)
CATANZARO – Bindi, Daffara, Squillace, Zappacosta, Rigione, Ghosheh, Mancuso, Badara, Razzitti, Russotto, Mounard. A disp.: Migani, Calvarese, Orchi, D’Orsi, Giampà, Caputa, Bernardo. All.: Stefano Sanderra
FOGGIA – Narciso, Bencivenga, Agostinone, Agnelli, Potenza, Gigliotti, Sicurella (46′ Sarno), Quinto, Iemmello, Cavallaro, Barraco (56′ Maza). A disp.: Micale, D’Angelo, Loiacono, D’Allocco, Bollino. All.: Roberto De Zerbi.
ARBITRO – Antonio Di Martino di Teramo (Robilotta di Sala Consilina / Pepe di Ariano Irpino)
AMMONITI – 18′ Razzetti (C), 50′ Russotto (C), 52′ Gigliotti (F), 55′ Iemmello (F), 57′ Agostinone (F), 64′ Maza (F)
ESPULSI
ANGOLI – 0-6
RECUPERO
NOTE

Potrebbero interessarti:

Il “Calcio… sui maccheroni” – La cucina salentina

La Redazione

Fusi: “Il gruppo c’è, peccato per il rigore”

Domenico Carella

Allenamento allo Zaccheria, Agostinone in conferenza

La Redazione