13.9 C
Foggia
18 Ottobre 2021
Foggia Calcio

Reggina – Foggia, le dichiarazioni post-gara

Ecco le dichiarazioni post-gara in diretta dallo stadio Granillo:

VERILE PRES.FOGGIA:

Iniziamo a prenderci gusto. E abbiamo anche giocato molto bene, gioco fluido e grande velocità di azione.

Il nostro mister se la vuole giocare su tutti i campi ed è un pò il nostro valore aggiunto.

Rispetto alla sconfitta di Benevento,c’è un gruppo compatto che vuole vincere. Se ci sarà l’opportunità di intervenire sul mercato lo faremo. Noi ce la giocheremo contro tutti.

Reggina? L’aspetto psicologico è importante nel calcio, giocare in uno stadio vuoto non è semplice.

DE ZERBI:

Si è vista la differenza di classifica tra le due squadre. La Reggina è una squadra in difficoltà, ma ero preoccupato dopo il cambio di allenatore, sopratutto dopo il cambio di allenatore.

La nostra unica sconfitta è arrivata contro una squadra forte. Noi siamo una squadra affamata, che voleva chiudere la partita, giochiamo con la bava alla boca.

Maza è un calciatore di qualità e io prediligo la qualità. È giovae e deve capire alcune caratteristiche del nostro gioco. Supportiamo tanti calciatori offensivi

Noi siamo partiti per fare un campionato tranquillo. Vogliamo stare con i piedi per terra, ma noi vogliamo iniziare ad alzare l’asticella, anche contro il Lecce abbiamo vinto meritatamente e loro si stanno ancora lamentando, nonostante abbiamo giocato da provinciale.

Vogliamo mantenere integro questo gruppo che sta facendo benissimo. Non vogliamo comprare tanto per collezionare figurine, ma calciatori utili al nostro gioco.

SARNO:

Non è stata una vittoria facile. Volevamo farlo e sapevamo che di fronte c’era una squadra in difficoltà.

È un buon momento per tutti noi e anche a livello personale.

Ci sono tanti che conosco in questa Reggina, non solo Armellino, ma anche qualche altro giovane.

Non ho esultato per forma di rispetto verso i tanti amici di Reggio.

Volevo rimanere a Reggio dopo la salvezza in serie B, ma sono state fatte altre scelte.

ALBERTI:

A inizio partita eravamo molto tesi. Siamo rientrati meglio nel secondo tempo, potevamo anche pareggiare e poi abbiamo subito il gol. Dobbiamo essere forti per venirne fuori.

Oggi ho avuto modo di vedere realmente la squadra. Qualcosa lo sapevo già, ho visto qualche cosa da migliorare, ma anche cose positive. Siam stati sfortunati a trovare una squadra in grande forma.

Le sostituzioni sono state fatte per necessità tattiche. Abbiamo cambiato qualcosa a livello tattico durante la partita, ma dei singoli non parlerò mai. Qualcuno ha fatto vedere qualcosa di positivo. Nel secondo tempo siamo stati più stretti e recuperavamo la palla per ripartire.

Condizione atletica? La squadra oggi ha corso, meglio nel secondo tempo. Ad ogni modo, mi sono confrontato con il prof. Saffioti per discutere su questo aspetto.

Esistono sicuramente dei problemi strutturali. Dobbiamo portarci avanti questi elementi e se ci sono problematiche possiamo intervenire sul mercato.

Con la società son d’accordo che dopo queste due gare ci siederemo a parlare per affrontare il mercato. Il nostro obiettivo ora è pensare a Catanzaro e provare a vincere.

Ne ho viste di peggio dal punto di vista ambientale, sta a noi riavvicinare la gente. Ripartiamo dal secondo tempo.

Cerantola lo conosco da anni, ma tocca alla società dire che ruolo assumerà.

fonte: tuttoreggina

Potrebbero interessarti:

Di Bari ridisegna il Foggia: “Ci servono due, forse tre innesti”

Domenico Carella

Pordenone, quasi fatta per un esterno del Foggia Calcio

La Redazione

TMW – Pres. Ghirelli: “Situazione Foggia? Rispetto per la città, la tifoseria e la storia”

La Redazione