12.9 C
Foggia
17 Ottobre 2021
Serie B

MartinaFranca, mister Ciullo: “Il Lecce è la più forte: abbiamo realizzato un’impresa. A inizio ritiro eravamo in sette…”

Continua a stupire il MartinaFranca di mister Salvatore Ciullo. Il tecnico dei pugliesi ha scelto TuttoLegaPro.com per chiarire in esclusiva il proprio pensiero in merito al successo sul campo del Lecce, che aveva creato qualche polemica a livello locale, e raccontare il magic-moment vissuto dalla sua squadra.

State risalendo la classifica in maniera rapidissima: sabato è arrivato l’exploit sul campo del Via del Mare…

“Una vera e propria impresa. Il Lecce ha un grandissimo organico ed è la squadra più forte del Girone. I ragazzi hanno disputato la partita perfetta e siamo così riusciti a strappare tre punti importantissimi e pesantissimi. Spiace aver letto a livello locale dichiarazioni diverse e che non corrispondevano al mio pensiero. Nutro grande stima e ammirazione per la squadra salentina”.

Sul piano del gioco avete sempre fatto cose egregie sin da inizio anno, eppure prima non vincevate. Cosa vi ha permesso di completare la metamorfosi da squadra sprecona all’attuale undici vincente e convincente?

“Siamo cresciuti sicuramente a livello fisico e di esperienza. A inizio campionato nei finali di gara abbiamo perso punti importanti. Con la Salernitana meritavamo il pari e abbiamo perso al novantesimo. Con la Juve Stabia vincevamo 2-0 a venti minuti dalla fine e siamo stati agguantati a tempo scaduto. La gara di Lecce dimostra come ora siamo in grado di reggere tutta la partita a livello di intensità e concentrazione. D’altronde era normale fare fatica a inizio anno, visto che siamo partiti in ritardo per il ripescaggio e a inizio ritiro eravamo solo in sette. La squadra si è formata passo dopo passo nel corso delle settimane. Adesso cercheremo di continuare sulla falsa riga delle ultime prestazioni”.

fonte: tuttolegapro

Potrebbero interessarti:

La Top 11 del girone C

La Redazione

Lecce, striscione contro Padalino agli allenamenti

La Redazione

Ischia, futuro a rischio. L’au Di Bello: “O l’isola mette mano al portafogli o sarà addio alla Lega Pro”

La Redazione