14.7 C
Foggia
28 Ottobre 2021
Serie B

Pubblico in forte aumento: alla faccia dello streaming

Dati incoraggianti arrivano dalle presenze sugli spalti di Lega Pro. E’ vero che questo è il primo anno in cui i campionati sono strutturati senza Seconda Divisione (ex C2) e con un’unica categoria composta da tre gironi. Il confronto tra quest’anno e gli anni scorsi, quindi, è da prendere con le pinze sia perché le squadre sono diminuite e sia perché tutte le sessanta sono in terza serie, ad un passo dalla B, differentemente dagli anni scorsi in cui metà Lega Pro militava nella quarta serie nazionale.

Gli aumenti, però, sono comunque consistenti e degni di nota. Un anno fa pubblicammo un articolo (clicca qui per leggerlo) in cui evidenziavamo che, nei primi due mesi circa della stagione 2013/2014, gli stadi di Lega Pro (quindi Prima e Seconda Divisione) erano frequentati mediamente da 1.559 persone. Quest’anno, la Lega Pro unica fa registrare un forte aumento attestandosi a quota 2.036. Un 30% in più di pubblico, nonostante in molti pensassero che le partite trasmesse gratuitamente in streaming avrebbero dissuaso la gente dall’andare allo stadio.

Nel girone A la tifoseria più numerosa è quella del Novara (quasi 4.000 presenze medie), seguita dalla Cremonese (quasi 3.500). La partita con più pubblico, però, è stata al Martelli di Mantova: oltre 4.800 persone hanno assistito al derby tra virgiliani e Cremonese.
Nel girone B comanda il Pisa (circa 7.300 spettatori di media), segue l’Ascoli con 5.400. Oltre 7.300 persone sono accorse all’Arena Garibaldi per seguire il derby tra Pisa e Pontedera: record nel girone.
Infine, il girone più caldo. Dove si è anche superato il quadruplo zero di affluenza (Salernitana-Lecce si è giocata con una cornice di pubblico da Serie A: 10.421 spettatori). E dove la stessa tifoseria granata è la più numerosa, superando mediamente gli 8.300 spettatori. Segue il Matera, con quasi 6.000.

Menzione per le squadre col seguito più piccolo. Il Real Vicenza (125 spettatori) nel girone A, il San Marino (271) nel B, la Lupa Roma (597) nel C.

I dati utilizzati sono stati tratti dal sito specializzato stadiapostcards.com.

fonte: tuttolegapro

Potrebbero interessarti:

ARZANESE – GAVORRANO: la voce dagli spogliatoi

La Redazione

Benevento, Massimo Ferrero: “Info sul club giallorosso? Sarebbe un piacere, ma…”

La Redazione

Benevento, spuntano altri due nomi per la panchina

La Redazione