14 C
Foggia
19 Ottobre 2021
Serie B

Lega Pro C: è corsa a quattro per il titolo di “Campione d’Inverno”

Il quattordicesimo turno di campionato del girone C di Lega Pro ha detto tre cose fondamentali: la prima è che il Benevento non è più l’unica squadra in Italia tra i prof ad essere imbattuta e che la stessa non è più capolista del girone a scapito della Salernitana, la seconda che in testa ci sono quattro squadre in 3 punti e la terza che la Casertana, battuta a Melfi, ha perso momentaneamente il treno promozione. A contendersi la B quindi in questo momento ci sono la Salernitana a 31 punti, Benevento e Juve Stabia (che inseguono a quota 29) ed il Lecce a 28. La squadra di Lerda tra l’altrao ha incontrato le prime tre tutte in trasferta e tranne a Castellammare dove ha pareggiato 1-1 con la Juve Stabia è andato a vincere sia a Salerno sia Benevento ingranando la settima marcia per paragonarla a un’auto da Formula Uno. Manca esattamente un mese prima della sosta di Natale e quindi 4 gare e poi ci sarà l’ultima d’andata il 6 gennaio che dovrà assegnare il platonico ma comunque affascinante titolo di campione d’inverno. La volata quindi è a 4 con 15 punti a disposizione. Il Lecce seppur distaccato di tre punti dalla vetta sembra il più favorito in quanto non ha più scontri diretti ed ha un calendario più agevole. I pugliesi ospiteranno il Melfi nel prossimo turno.
Poi doppio derby: col Foggia allo Zaccheria, col Martina al Via del Mare. Ad Ischia la penultima giornata. La Vigor Lamezia prima dell’inizio del girone di ritorno.
La Salernitana capolista avrà cinque incontri ostici, a partire dal prossimo sul campo della matricola Lupa Roma. Poi il grande derby con la Juve Stabia in casa in ottica primato, il Barletta fuori, il Messina all’Arechi. E poi ancora il derby al Pinto con la Casertana. La Juve Stabia. invece è quella che ha gli impegni più duri fino alla fine del girone di andata. A partire da quello di domenica all’ora di pranzo col Savoia. Un derby sentitissimo da tutto l’ambiente stabiese. Quindi la visita all’Arechi contro la Salerniatan, altro derby ad alta tensione emotiva. Poi ospiterà il pericoloso Melfi, e ancora in trasferta a Lamezia e chiuderà in casa col big match col Benevento. La squadra di Brini sulla carta è più agevolata come il Lecce. Prossimo turno sul campo della Reggina in caduta libera. Poi Matera in casa, Messina in trasferta, Cosenza tra le mura amiche. Prima del già citato derby con la Juve Stabia, che cade all’ultimo turno. Le emozioni sicuramente non mancheranno di qui all’Epifania, giorno in cui si deciderà chi mangerà la cioccolata e chi il carbone dalla calza.

fonte: resport

Potrebbero interessarti:

F. Andria, colpo a centrocampo: preso l’ex Banfield Juan Garcia

La Redazione

Arzanese – Sorrento, derby-verità: chi perde è spacciato

La Redazione

Martina Franca, parte il ritiro pre campionato

La Redazione