13.9 C
Foggia
16 Ottobre 2021
Blog

Keep calm and carry on

[clear-line]

DI MICHELE CARELLI – I leoni possono cambiare, ma la SQUADRA cresce ancora. E’ quanto ci ha detto la trasferta di sabato a Caserta a conferma di come si possa contare su tutti i componenti la rosa di De Zerbi. Quando gli automatismi, la disciplina tattica e lo spirito di gruppo decollano, anche cambiando i numeri delle maglie di coloro che vanno in campo il prodotto non cambia. Il Foggia ha confermato di essere una SQUADRA che ha però ancora 2 fasi e mezzo su 3: difesa e centrocampo, in attesa che l’attacco si allinei ai livelli degli altri due reparti. In trasferta tutto sommato può bastare, avendo a disposizione uno come Iemmello che praticamente fa reparto da solo e che molto spesso segna anche. Allo Zaccheria è diverso: lì servono necessariamente degli esterni non “anarchici” ne tantomeno statici per scardinare con tagli e sovrapposizioni le difese avversarie. Sabato ci ha agevolato anche il fatto di affrontare una Casertana così inconsistente che è riuscita a perdere anche contro un Foggia non eccezionale (come era stato a Castellamare) e perdipiù in inferiorità numerica. A dimostrazione di come, poi, a fare la differenza non sono le campagne acquisti faraoniche, i calciatori cosiddetti di categoria (i top player di terza serie), gli “allenatori-allenatori” che non abbiano solo per allenare il “foglio rosa”. Tuttavia, ora, c’è solo un imperativo da seguire:
“Keep calm and carry on”.

Potrebbero interessarti:

ON THE ROAD: l’ultimo treno per sognare

Domenico Carella

BLOG Foggia – Andria: Novantaquattro

Domenico Carella

I voti del week-end sportivo ed “Una Buona Parola per Tutti”

La Redazione