13.9 C
Foggia
16 Ottobre 2021
Foggia Calcio

Casertana e Foggia, riecco Campilongo. Fece grande la prima, ha allenato in Puglia

Esonerato Gregucci, il 29 sarà sulla panchina dei rossoblù

Casertana e Foggia, riecco Sasà Campilongo. La sfida in programma sabato prossimo al Pinto (inizio ore 15) avrà come doppio ex il tecnico campano, da questo pomeriggio nuovo trainer dei rossoblù. L’addio, preannunciato su Facebook da patron Lombardi con un sibillino «fidatevi di noi», è giunto all’indomani della sconfitta patita sul campo del Melfi, in una gara in cui non è bastato avere in mano il pallino del gioco per avere la meglio degli avversari. La tifoseria sembrava essersi spaccata sul da farsi, ma la dirigenza ha optato per il cambio della guida tecnica. Solo una settimana fa Gregucci era stato contestato da alcuni sostenitori in tribuna centrale, li dove stava assistendo al match contro il Martina per squalifica. Sotto di un gol all’intervallo, il tecnico era stato invitato da alcuni a trasferirsi all’Inter, probabilmente perché indispettiti dalle voci che lo volevano come possibile componente dello staff di Mancini a Milano.

UNA SCELTA GIUSTA — In un ambiente diviso la scelta di Campilongo sembra essere quella più giusta, quella capace di mettere d’accordo tutti. L’ex bomber vanta 98 presenze e 41 gol con la Casertana, culminati con la storica promozione in Serie B del 1990-1991. Proprio a Caserta (Serie D) Sasà ha mosso i primi passi da allenatore, fino all’approdo in Serie B sulle panchine di Avellino, Frosinone ed Empoli. Nel 2007-2008 ha allenato anche il Foggia. Un’esperienza sfortunata, condita da scelte tecniche infelici (cessione di Pecchia e Mastronunzio), iniziata con grandi aspettative e culminata con l’esonero nelle prime giornate del girone di ritorno. I rossoneri, reduci da dieci risultati utili ma delusi dal pareggio interno contro il Matera, dovranno fare i conti anche con l’ex Sasà e con la voglia di riscatto del suo gruppo. Inoltre ci sarà da far fronte a squalifiche ed infortuni. Oltre a Verbo (lesione del collaterale mediale) dovrebbero saltare il match anche Bencivenga e capitan Agnelli (recidività in ammonizioni). Le assenze saranno in parte mitigate dal rientro del portiere Narciso e dal possibile recupero del metronomo Quinto.

fonte: domenico carella – corriere del mezzogiorno

Potrebbero interessarti:

Foggia calcio, Stroppa: “Con il Carpi è troppo importante fare punti e dare continuità ai risultati”

Gianpaolo Limardi

TMW – Foggia Calcio, pazza idea per un difensore

La Redazione

Il Foggia Calcio da i numeri. Ai play-off Iemmello e Sarno col 9 e 10

La Redazione