12.9 C
Foggia
17 Ottobre 2021
Foggia Calcio Domenicalmente Blog

ON THE ROAD – Sogno o realtà? L’interrogativo del Foggia “infiltrato” tra le grandi

[clear-line]

Sogno o realtà? La domanda, lecita, se l’è posta Roberto De Zerbi in conferenza stampa. Il Foggia può trasformare in realtà il sogno di entrare a far parte delle grandi del campionato. Già, perché questo Foggia – Matera è un crocevia, un mix di calcoli, storie ed emozioni. È il derby di Franco Mancini, quello tra la squadra della sua città e la squadra della città che lo ha adottato, innalzando al ruolo di idolo. In panchina ci sarà Pino Brescia, ex compagno di squadra del Mancio; in porta ci sarà Gianluca Micale, allievo del numero uno di Matera. Ma il match non sarà solo cuore, ci sono anche i numeri. Il tecnico ha definito la gara «determinante» per l’aggancio al treno delle prime. Un modo per caricare i suoi tenendo i piedi ben piantati per terra. «Vincere sarebbe importante ma non avrebbe alcun significato play off – racconta sornione ai cronisti -. Piuttosto ci aiuterebbe a restare in alto e ad allungare la nostra serie utile». Nove giornate in tutto, capaci di tirare fuori i rossoneri dalle parti basse della classifica e di proiettarlo a ridosso delle corazzate. Ma il Foggia, almeno sulla carta, corazzata non è. Pertanto dovrà dimostrare di saper reggere alla bufera e ai marosi che il campionato riserva. Ma De Zerbi lo sa bene: «Il Matera è stato costruito per vincere. Se vogliamo batterlo dobbiamo mettere qualcosa in più del solito. Non voglio rilassamenti». Non devono esserci rilassamenti. Non ce ne sarebbe ragione alcuna. Il Foggia deve essere conscio del suo ruolo di infiltrato tra le grandi, mantenere alta la concentrazione e giocare sui nervi di chi, con budget da capogiro, comincerà a perdere colpi e a scivolare verso il centro classifica.

[quote]Il Matera è stato costruito per vincere. Se vogliamo batterlo dobbiamo mettere qualcosa in più del solito. Non voglio rilassamenti. Roberto De Zerbi[/quote]

METEO – A Foggia splende il sole e difficilmente spettatori e calciatori si ricorderanno di essere ormai a pochi giorni da Dicembre. La temperatura alta e l’assenza di vento scalderanno l’inizio del match, per poi lasciare spazio alla sera e al fresco nel finale. Il terreno di gioco si prospetta in buone condizioni.

FOGGIA – Assente per squalifica Antonio Narciso, la porta sarà affidata a Gianluca Micale. In tribuna troverà spazio anche il tecnico Roberto De Zerbi, sostituito in panchina dal vice Pino Brescia. L’unico dubbio di formazione è legato a Marcello Quinto, fermo da due giorni per un affaticamento muscolare. Il tecnico deciderà se rischiarlo o affidarsi a Sicurella. In difesa sembra scontato il ritorno della coppia Gigliotti – Potenza.

FORMAZIONE – 4-3-3 – Micale; Bencivenga, Potenza, Gigliotti, Agostinone; Agnelli, Quinto, D’Allocco; Sarno, Iemmello, Cavallaro.

BALLOTTAGGI – Quinto 50% – Sicurella 50%

MATERA – Auteri è costretto a rinunciare a Iannini, capitano e capocannoniere (5 gol) della squadra. Al suo posto ci sarà Madonia, con al suo fianco Guerra e Letizia. Possibile ritorno tra i pali di Baiocco.

FORMAZIONE – 3-4-3 – Baiocco; Mucciante, De Franco, D’Aiello; Coletti, Di Noia, Bernardi, Gotti; Madonia, Guerra, Letizia.

BALLOTTAGGIO – Baiocco 60% – Bifulco 40%

Aggiornamenti su Foggia – Matera disponibili sull’app di Foggiasport24 scaricabile da Play Store Google. SCARICA QUI

Potrebbero interessarti:

Il Foggia Calcio perde 2-1 a Catanzaro e resta ancora in 10 uomini

Domenico Carella

Domenico Carella

Perugia-Foggia Calcio: i convocati di mister Nesta

La Redazione