Teramo, Vivarini pensa al Melfi: “Squadra viva, tenace e molto motivata. Ma noi siamo maturati”

Teramo, Vivarini pensa al Melfi: “Squadra viva, tenace e molto motivata. Ma noi siamo maturati”

Il Teramo ospita il Melfi. Buono l’inizio di campionato dei lucani, non altrettanto la seconda parte. Naviga ai limiti della zona utile per la permanenza nella categoria. La necessità di non perdere il treno della salvezza rende lo stato d’animo degli ospiti desideroso di fare punti ad ogni costo. Il Teramo, pertanto, non potrà e non dovrà sottovalutare l’avversario. Mister Vincenzo Vivarini, cosciente delle difficoltà, spiega dalle colonne del sito ufficiale teramocalcio.net come fare per superare l’ostacolo: “Il Melfi è squadra viva, tenace e molto motivata. In questa fase del campionato si sta giocando la permanenza nei professionisti ed ha bisogno di fare risultato, aspetti da tenere in considerazione. La squadra gioca in modo particolare che gli permette di fare risultato fuori casa. Sa difendersi bene e riesce a ribaltare con aggressività la fase difensiva sviluppando ottimi contropiedi. Dobbiamo essere molto concentrati a non concedere questo vantaggio. La nostra squadra, invece, dopo la vittoria nel derby, è maturata molto anche sotto l’aspetto settimanale. Riesce a mantenere la concentrazione, aspetto che in questa fase è necessario. Il gruppo ha capito l’importanza di curare l’organizzazione che ci siamo dati”. Sui suoi uomini poi Vivarini entra nel dettaglio: “E’ stata una settimana abbastanza tranquilla, eccetto qualche problema non rilevante. Ho sempre privilegiato la prestazione senza assillare la squadra sul risultato. Ho preteso prestazioni di ottimo livello e va da sé che la conseguenza è il risultato ed anche la valorizzazione dell’intera rosa, oltre allo spettacolo per i tifosi. Dei singoli, qualche problema resta per Pacini, il quale oltre al dito ha avuto anche un problema al ginocchio. Ligorio è rientrato nel gruppo, ma è ancora prematuro parlare di disponibilità. Ai due si aggiunge Sassano il quale ha un gonfiore al dito di un piede. Gli altri sono tutti a disposizione. Per la sostituzione dello squalificato Caidi sto pensando a diverse soluzioni. Non dipende solo dagli spostamenti, ma anche da chi dovrebbe prendere il suo posto. Di ruolo abbiamo il giovane Montecchia, proveniente dalla Berretti. Con il suo inserimento la difesa resterebbe la stessa di domenica scorsa, soluzione più semplice da adottare. Il Melfi ha attaccanti particolari e molto esperti per cui sono necessari fisicità, furbizia ed esperienza di chi dovrà contrastarli. Pertanto, nel ruolo proverò Scipioni, Lulli e Giannetti. Sicuramente farò la scelta poco prima dell’inizio della partita”.

fonte: tuttolegapro

Biografia Autore