Aprilia, il dg Rosina: “Andiamo in Toscana con una buona iniezione di serenità”

Aprilia, il dg Rosina: “Andiamo in Toscana con una buona iniezione di serenità”


 

L’Aprilia (18 punti) di mister Silvio Paolucci dopo la brillante vittoria casalinga di domenica contro la capolista Nuova Cosenza, va alla caccia di punti importanti in casa del Tuttocuoio (20 punti). La gara contro i toscani si disputerà alle ore 14,30 al “Libero Masini” di Santa Croce Sull’Arno (PI) e sarà valida per la penultima giornata d’andata del Campionato Nazionale di Lega Pro Seconda Divisione Girone B.

La settimana è passata veloce tra un allenamento e l’altro. La squadra ha lavorato con insistenza sul terreno sintetico del “Centro Sportivo Primavera”. Il tecnico biancoceleste Paolucci per la trasferta in terra di Toscana dovrà rinunciare ad alcuni giocatori. Il difensore Pietromaria Del Duca e l’esterno Simone D’Anna saranno out per squalifica (somma d’ammonizioni). Ancora fermi ai box dell’infermeria i difensori Andrea Impagliazzo e Francesco Agresta e il centrocampista Marco Fabiani, ai tre, per precauzione si è aggiunto anche l’attaccante Riccardo  Barbuti.

Il Direttore Generale delle rondinelle Ermanno Rosina, prima della partenza per il ritiro prepartita, ha tracciato un’analisi sul momento dei pontini dalle colonne del sito ufficiale apriliacalcio.com: “Certo dopo il successo di domenica scorsa contro il Cosenza, andiamo in Toscana con una buona iniezione di serenità – ha subito dichiarato il dirigente del sodalizio di Via Bardi -. Delle assenze che ancora abbiamo faremo di necessità virtù. Siamo pronti ad affrontare il Tuttocuoio, ci occorrono punti e cercheremo di portare a casa un risultato positivo. Ci attendono due scontri diretti, prima i toscani poi l’Arzanese in casa, sono punti importanti. Certo da gennaio in poi sarà un altro campionato. Chi avrà possibilità d’investire lo farà. Il nostro motto è uno solo, pensare di partita in partita. I ragazzi in questo periodo stanno lavorando bene, seguendo con dedizione le direttive del nuovo tecnico. Noi siamo fiduciosi e confidiamo sulla nostra squadra. Siamo in un campionato davvero difficile ed equilibrato. Ogni partita fa storia a sé; come se fosse un terno al lotto. Certo ci sono formazioni blasonate, con delle rose al di fuori di questa categoria. Tante di queste hanno rinunciato al contributo delle Lega sui giovani, allestendo gruppi più maturi. Sicuramente quattro o cinque piazze saranno fuori dalla mischia, mentre altre dovranno sudare la salvezza diretta o al limite, gli spareggi play-out“.

fonte: tuttolegapro

 



Biografia Autore

Potrebbero interessarti

Leave a Reply