Il sabato degli abbracci | Foggiasport24.com
Header ad

Il sabato degli abbracci

Il sabato degli abbracci

EsultanzaDI DOMENICO CARELLAUn abbraccio vuol dire “Tu non sei una minaccia. Non ho paura di starti così vicino. Posso rilassarmi, sentirmi a casa. Sono protetto e qualcuno mi comprende”. Paulo Coelho, con la sua definizione di abbraccio, presenta nel migliore dei modi il match di questo pomeriggio (ore 15) tra Foggia e Sorrento. Già, perché questo pomeriggio avrà come tema predominante quello dell’abbraccio, fisico e spirituale . La riapertura del settore di Curva Nord permetterà ai calciatori in campo di sentirsi nuovamente avvolti dal calore del pubblico, circondati, quasi come se la Tribuna Ovest fosse il corpo dello stadio Zaccheria e le due curve gli arti. Si sentiranno ancora più amati, i calciatori del Foggia, ben consci che quell’abbraccio che riceveranno e che gli spingerà a dare tutto sul campo, oggi dovrà essere diviso con chi, lasciata questa terra, vive nei ricordi di tutti noi. L’abbraccio sarà rivolto anche a Matteo Amoruso, scomparso una settimana fa in un incidente sul lavoro, e con le vittime di Viale Giotto. Ma anche con il grande Franco Mancini. Lui dovrà aspettare altri sette giorni per la cerimonia di intitolazione della “sua” curva, ma da lassù starà sicuramente trepidando in attesa di rivederla colorata e piena di passione.

IL METEO – Cielo coperto e qualche goccia di pioggia. Il clima autunnale è annunciato da i maggiori istituti di meteorologia nazionali. Allo Zacheria ci saranno 15°C e un vento di maestrale che soffierà fino a 16 Km/h, senza però inficiare lo svolgimento della gara. Terreno di gioco in non perfette condizioni.

FOGGIA – I rossoneri sono in piena emergenza difesa. Le assenze di Filosa, Pambianchi e Mantovani hanno ridotto a 3 gli uomini a disposizione del tecnico Padalino, costretto ad impiegare D’Angelo nonostante la leggera distorsione rimediata in allenamento martedì scorso. Un eventuale forfait del centrale avrebbe portato al rientro in campo di Savarise a distanza di nove partite dall’ultima disputata e soprattutto al suo adattamento in un ruolo diverso dal suo. In attacco Zizzari dovrebbe fungere da vice Giglio con Leonetti e Venitucci in corsa per un posto da titolare, con il secondo leggermente favorito sul primo. Questa la probabile formazione: Narciso; Loiacono, D’Angelo, Sciannamè; Grea, Quinto, Agnelli, Agostinone; Venitucci, Zizzari, Cavallaro.

BALLOTTAGGI
D’Angelo 70% – Savarise 30%
Venitucci 60% – Leonetti 40%

Biografia Autore

Domenico Carella

Direttore di Foggiasport24.com - Giornalista del Corriere del Mezzogiorno (dorso del Corriere della Sera) e conduttore della trasmissione social "4 Amici al bar", in onda tutti i lunedì su youtube e i maggiori social network. Autore dei libri "Diavolo di un satanello", "E il diavolo ci mise la coda", "GI4NNI PIR4ZZINI, una vita da capitano" e "Foggia - Inter 3-2, 31 gennaio 1965, l'impresa degli eroi di Pugliese".

Potrebbero interessarti

Leave a Reply