Futsal maschile, Fuente: vittoria in agrodolce

Futsal maschile, Fuente: vittoria in agrodolce


 

La Fuente si conferma sempre più rullo compressore dinanzi al pubblico amico. Al “PalaCanova” cade anche il Rossano Calabro, battuto di misura dopo una gara equilibrata e fortemente caratterizzata dalle discutibili decisioni arbitrali.

LA CRONACA – L’avvio non regala grosse emozioni e registra l’infortunio di Manzalli, costretto a fermarsi dopo appena un giro di lancette per noie muscolari. Laccetti scalda i guanti dell’estremo difensore calabrese Sicilia prima del festival dei cartellini: i primi a finire nella lista dei cattivi sono Leandrinho e Laccetti. Il brasiliano, in diffida, salterà la prossima trasferta di Acireale ma non sarà l’unico. I blancos stentano e raggiungono i 5 falli a 7′ dalla fine: l’Odissea non ne approfitta e la Fuente sale in cattedra nell’incandescente finale di frazione. Al 16′ sblocca il solito Guinho, bravo a depositare dopo una percussione condita da assist del connazionale Rossa. De Melo si supera su Da Silva, Leandrinho strappa applausi con un aggancio sublime e una girata degna di miglior fortuna e ancora Guinho raddoppia prima del suono della sirena, calciando da oltre 30 metri con Sicilia fuori dai pali.

RABBIA BLANCOS – Come detto, le decisioni arbitrali caratterizzano e non poco la contesa, finendo per innervosire gli uomini di Grassi. Al 6′ viene ammonito anche Guinho (anche lui in diffida, salterà la trasferta siciliana di sabato prossimo). Per proteste viene allontanato il fisioterapista Episcopo. La Fuente sfiora il tris con Leandrinho e resta in inferiorità numerica per il rosso diretto sventolato a De Cillis, ammonito un attimo prima. Più avanti allontanato anche il vice di Grassi, Coccia. L’Odissea non ne approfitta, trovando sulla sua strada un De Melo che si conferma super sui tentativi a turno di Miglioranza, Zanatta e Pelentir e gli animi si scaldano ulteriormente quando Sicilia commette un’entrata killer su Gesualdo punita solo con il giallo. I calabresi puntano nel finale sul portiere di movimento e accorciano a 2′ dalla fine con Pelentir. Il gol crea qualche apprensione nei secondi finali ma la Fuente blinda la porta di De Melo ed esulta per tre punti tuttavia pagati a caro prezzo.

SPOGLIATOI – A fine gara mister Grassi è felice a metà. “Abbiamo disputato una partita perfetta. Peccato che sia stata macchiata da alcuni episodi che ci costringeranno ai salti mortali sabato prossimo ad Acireale. Era tuttavia importante vincere per restare nella scia delle prime. L’obiettivo è quello di continuare a macinare punti”.

Dello stesso avviso è capitan Laccetti. “Grande prestazione contro un avversario ostico. Contava vincere anche se le decisioni degli arbitri ci metteranno in una condizione difficile in vista di Acireale”.

GUINHO – Altra doppietta per il capocannoniere dei blancos. “Felice per i gol e per i tre punti. Schiumo rabbia per il giallo forse troppo frettoloso che mi costerà la gara di sabato prossimo in Sicilia. Vogliamo arrivare tra le prime quattro e qualificarci per le Final Eight: venderemo cara la pelle pur di raggiungere l’obiettivo”.

 

IL TABELLINO

 

 

FUENTE LUCERA-ODISSEA 2000 ROSSANO 2-1 (2-0 p.t.) 
FUENTE LUCERA: De Melo, Leandrinho, Guinho, Manzalli, Rossa, De Cillis, Russi, Laccetti, Monopoli, Gesualdi, Montedoro, Piccinno. All. Grassi 
ODISSEA 2000 ROSSANO: Soso, Pelentir, Zanatta, Eric, Richichi, Librandi, Arcidiacone, Nelsinho, Pace, Miglioranza, Calarota, Sicilia. All. Nelsinho-Labonia 
MARCATORI: 15’52” e 19?10?? p.t. Guinho (F); 18’22” s.t. Pelentir (O) 
AMMONITI: Leandrinho (F), Laccetti (F), Guinho (F), De Cillis (F), Miglioranza (O), Soso (O) 
ESPULSI: al 7’08” s.t. De Cillis (F) per somma di ammonizioni 
ARBITRI: 
Giovanni Nero (Latina), Donato Lazzizzera (Sesto San Giovanni) CRONO: Marco Villanova (Bari) 

 

 

UFFICIO STAMPA FUTSAL FUENTE

 

Biografia Autore

Potrebbero interessarti

Leave a Reply