Futsal Maschile, Fuente: il Palasport c’è ma non si vede

Futsal Maschile, Fuente: il Palasport c’è ma non si vede

 

Un progetto straordinario e che scriverebbe la parola fine su una carenza cronica, come quella delle strutture sportive nella città di Foggia. E’ quello che da ormai anni hanno approntato un gruppo di imprenditori foggiani e che prevede la costruzione di un centro sportivo polivalente nell’area del campo San Paolo, in zona Cep: da un palazzetto dello sport con una capienza di circa 1500 posti a sedere ad un campo di calcio a 11 omologato fino alla serie B; da un bocciodromo ad un campo di calcio a 5 in erba sintetica di ultima generazione.

Un vero e proprio gioiello che tuttavia finora è rimasto solo sulla carta. “E’ una cosa che va avanti, purtroppo, ormai da anni. Ma al di là delle rassicurazioni sull’esigenza di sposare un’operazione che farebbe soltanto il bene della città e del territorio, non si è andati oltre”, spiega Giuseppe Tiso, presidente della Fuente e amico del gruppo che vorrebbe consegnare a Foggia una struttura che farebbe invidia a molte città d’Italia. “Tengo a precisare” – continua Tiso – “che è un progetto che alle casse comunali non costerebbero un euro, trattandosi di project financing, ovvero investimento con soldi privati in cambio della semplice gestione di una struttura che, è bene chiarirlo, non gioverebbe solo alla Fuente ma a tutto il movimento sportivo cittadino e limitrofo”.

Ma cosa ha finora bloccato l’ok definitivo al via del bando di gara – “Sinceramente non lo so, ma pur comprendendo l’iter burocratico a cui è costretta a far fronte un’amministrazione pubblica, qui parliamo di tempi che si sono dilatati maledettamente: non vorrei che queste lungaggini finissero per stancare gli imprenditori che hanno deciso di investire per il solo bene della città. Foggia, in tal caso, perderebbe un’opportunità forse irripetibile” – conclude Tiso.

 

UFFICIO STAMPA FUTSAL FUENTE

 

Biografia Autore

Potrebbero interessarti

Leave a Reply