2° Divisione/B: un rossonero per reparto nella Top 11 del girone | Foggiasport24.com
Header ad

2° Divisione/B: un rossonero per reparto nella Top 11 del girone

2° Divisione/B: un rossonero per reparto nella Top 11 del girone

Padalino1

Non fa più tanta notizia il Cosenza nelle parti alte della classifica della Seconda Divisione: i calabresi hanno sconfitto il Gavorrano con relativa facilità. Il risultato più notevole è rappresentato dalla vittoria interna del Foggia sul Castel Rigone, poiché il 2-1 finale permette ai satanelli di scavalcare posizioni e di collocarsi addirittura al terzo posto. Come matricola i pugliesi possono considerarsi la sorpresa. Il campo impraticabile ha impedito la disputa di Vigor Lamezia-Teramo (da decidere la data del recupero), mentre in zona promozione rimangono Tuttocuoio (sovrastato dall’Ischia), Casertana (punto striminzito col Messina), Aversa Normanna (nonostante la sconfitta ad Aprila) e Melfi (bloccato sul 3-3 da un’Arzanese ancora viva). Resta a centroclassifica il Poggibonsi (oggi giocherebbe i play-off) nonostante la sconfitta in casa con il Chieti, mentre perdura la crisi per il Sorrento (Chiappino verso l’esonero) a causa della sconfitta interna rimediata dal Martina, addirittura la quinta partita persa in casa per i rossoneri che ora sono a rischio. Di seguito la formazione della settimana firmata TuttoLegaPro.com.

 

PORTIERI

Narciso (Foggia): bravo a rimediare al suo intervento falloso che aveva provocato il rigore, perché quella massima punizione non è entrata. La parata su Di Paola vale la vittoria. DECISIVO

 

DIFENSORI

Mora (Ischia): gioca con entusiasmo, come se fosse appena avviato al mestiere di calciatore. Invece è un over 30, e non tradisce il suo allenatore quando viene chiamato in causa. ENTUSIASTA

Blondett (Cosenza): di testa sa il fatto suo. Non a caso viene da categorie superiori, e in Seconda Divisione è solo di passaggio. EFFICACE

Pezzella (Casertana): nella prestazione meno convincente della gestione Ugolotti è tra i pochi a salvarsi, proteggendo la fascia mancina da molte incursioni degli ospiti. ATTENTO

 

CENTROCAMPISTI

Criaco (Cosenza): è uno di quei centrocampisti d’attacco che sanno anche andare al gol. Realizzando il 2-0 tramortisce letteralmente il Gavorrano che non abbozza la minima reazione. MORTIFERO

D’Allocco (Foggia): si muove un po’ dappertutto ed è l’elemento imprevedibile per la difesa del Castel Rigone. Dal suo piede parte l’assist per il gol dell’1-0 di Giglio. MOBILE

Nigro (Ischia): non ha difficoltà a controllare il gioco al cospetto di un Tuttocuoio più disposto in attesa. Tutto sommato positiva la sua prova. ESSENZIALE

Guerriera (Messina): il suo gol evita ai giallorossi un naufragio a Caserta. Se non altro i peloritani restano in lotta per non retrocedere direttamente, ma lui non si arrende. COMBATTIVO

 

ATTACCANTI

Ferrari (Aprilia): molto determinata la sua prova contro una compagine che era in salute e in serie positiva. Inizia la rimonta dei suoi ai danni dell’Aversa Normanna. CAPARBIO

Giglio (Foggia): colpisce ancora, stavolta per due volte, mostrando di essere un attaccante di categoria. La sua esperienza è di aiuto ai satanelli. INSIDIOSO

Ripa (Arzanese): doppietta al Melfi, anche se non serve a molto. La sua squadra coglie solo un punto in una trasferta difficile, ma meritava di più. IN SALUTE

 

L’ALLENATORE

Pasquale Padalino (Foggia): l’ultima sconfitta del Foggia è datata 15 settembre 2013, con la Vigor Lamezia. È una sconfitta soprattutto datata, perché nel frattempo i rossoneri hanno realizzato ben 20 punti in 10 partite, senza mai perdere. Numeri da promozione dietro i quali c’è anche il lavoro dell’allenatore. MERITEVOLE

fonte: tuttolegapro

 

Biografia Autore

Potrebbero interessarti

Leave a Reply