11.2 C
Foggia
24 Gennaio 2021
Blog Domenicalmente

Foggia, serve un atteggiamento da… “mangusta”

Dome

DI DOMENICO CARELLA – Meno quaranta punti all’obiettivo. Quaranta punti alla quota salvezza che, stando alle ultime stagioni, dovrebbe attestarsi attorno a quota 48-50 punti. Tredici vittorie in campionato o anche qualcuna in meno, a patto che si pareggino molte delle restanti gare. In altri termini: in questo campionato non bisogna perdere. O quantomeno bisogna farlo nel minor modo possibile. La continuità è il segreto di Pulcinella per la permanenza nella Lega Pro unica. La tappa di oggi contro l’Ischia dev’essere solo un passo in avanti nel cammino intrapreso contro il Melfi. L’errore più grande da commettere potrebbe essere quello di sottovalutare l’Ischia, in affanno dopo il passaggio in Lega Pro. La formazione di Campilongo non segna da un’infinità, ma ha un undici di rispetto per la categoria. Sottovalutare fa rima con sbagliare. In fondo anche il Foggia arrivò a oltre trecento minuti di astinenza dal gol in questo avvio di stagione e poi… Quindi all’erta. Tutti su due gambe come le manguste a protezione della loro tana. Un istinto primordiale ma estremamente efficiente. Occhio rivolti al nemico, pronti a difendere lo Zaccheria.

IL METEO – Allo Zaccheria ci sarà un clima favorevole per la disputa della gara. Cielo sereno, 25°C e 40% di umidità e vento debole proveniente da Sud – Est. Il terreno di gioco dovrebbe denotare miglioramenti rispetto all’ultima gara interna.

FOGGIA – Con l’assenza di Grea (partirà dalla panchina) Padalino è costretto a ridisegnare le corsie laterali. Agostinone dovrebbe spostarsi sulla destra con a sinistra l’innesto di uno tra Licata e D’Allocco. Il ballottaggio è aperto e quantomai incerto. Per i restanti dieci undicesimi la formazione non dovrebbe cambiare rispetto al match di domenica scorsa. Il capitano Agnelli ha recuperato pienamente dopo il colpo al polpaccio destro e da giovedì è aggregato al gruppo. Questa la probabile formazione: Narciso; Loiacono, D’Angelo, Pambianchi; Agostinone, Quinto, Agnelli, D’Allocco (Licata); Venitucci, Giglio, Cavallaro.

BALLOTTAGGI – D’Allocco 55% – Licata 45%

INDISPONIBILI – Colombaretti, Richella, Mantovani, Filosa, Micale e Sicurella

 

Potrebbero interessarti:

La giornata a Baia dei Faraglioni

Domenico Carella

Ricordo quando a Siena vincevo…

Domenico Carella

IL BLOG DI PIRAZZINI – “Foggia Calcio, ko immeritato ma c’è tempo per recuperare. Il Cesena? Mi fa paura perché…”

Domenico Carella