L’avversario: Melfi, tanti gli aspetti positivi da cui ripartire

L’avversario: Melfi, tanti gli aspetti positivi da cui ripartire

Melfi 1

I gialloverdi, tornati al lavoro, preparano la sfida di domenica

E’ ripresa ieri, nel pomeriggio, la preparazione dei gialloverdi.

Diversi gli spunti positivi dai quali ripartire con rinnovato entusiasmo. In primo luogo si è difesa a denti stretta l’imbattibilità stagionale portando a casa un punto d’oro che permette ai gialloverdi di rimanere nei quartieri alti della classifica, a due lunghezze dalla capolista Vigor Lamezia.

Un pari prezioso non solo perché ottenuto lontano dal terreno amico, ma soprattutto perché ottenuto con una squadra incerottata e priva di uomini dell’esperienza di Cardinale, Dermaku e Ricciardo e dell’estro di Neglia, non ancora al meglio.

Prova del nove per un nuovo modulo tattico (un 5-3-2, finora mai sperimentato), e ancora di più per una difesa che, orfana dei suoi centrali titolari, è stata praticamente reinventata con gli inserimenti dei debuttanti Montenegro e Esposito che hanno abbassato ulteriormente l’età media della retroguardia lucana, di certo non l’affidabilità.

Anche in terra toscana, dove pure mancava il carismatico Bitetto, la formazione gialloverde ha dato prova di grande maturità e generosità.

Andati in svantaggio con una punizione magistrale di Salzano, è uscita fuori la forza di un collettivo che ha trovato in Tortori il suo principale interprete. Ristabilito il pari, si sono poi susseguite nel primo tempo le occasioni per ribaltare addirittura il risultato, come accaduto in occasione del gol annullato di Cruz.

Nella ripresa però, come era prevedibile si è assistito ad un forcing, incessante ma inconcludente dei padroni di casa, e il pari a conti fatti è parso il risultato più equo.

Ora però è già tempo di pensare al Foggia, prossimo avversario in calendario. E poco importa se nelle prime tre partite i pugliesi hanno un po’ deluso le aspettative, la sfida all’Arturo Valerio, resta indubbiamente carica di fascino e suggestione.

fonte: melfilive

Biografia Autore