Padalino: “Vietato sbagliare l’approccio. Mancano ancora 2-3 acquisti”

Padalino: “Vietato sbagliare l’approccio. Mancano ancora 2-3 acquisti”

Il tecnico Pasquale Padalino ha incontrato la stampa per parlare del match contro l’Aprilia. Queste le sue dichiarazioni pre match. “C’è tanta curiosità per l’esordio anche da parte nostra. Per molti calciatori sarà il primo impatto con la maglia rossonera. Il nostro obbligo sarà quello di onorare questa casacca. Siamo fieri di avere questa responsabilità, già da domani con la rima partita in casa contro l’Aprilia. L’importante è approcciare questo campionato con una mentalità adeguata. Come l’anno scorso. Voglio vedere a che punto è la conoscenza della squadra, l’affiatamento. L’approccio è determinante, significa prendere fiducia dai risultati positivi. All’inizio potrebbe rimetterci il bel gioco o la tattica ma è fondamentale partire bene davanti ai nostri tifosi. Serie D e C2 sono molto vicine come qualità. L’Ischia l’anno scorso avrebbe potuto giocare tranquillamente in Lega Pro. E la C2 sarà molto più competitiva della C1. Le società, senza retrocessioni, non hanno alcun interesse a investire. Abbiamo l’esigenza di completare la rosa ma siamo quasi a buon punto. Mancano 2-3 rinforzi per essere a posto, non siamo ancora completi come Ischia, Casertana o Messina. Poi abbiamo Martino, Ardore, Richella, Monaco, Sicurella che sono dei giovani che comunque potranno tornarci utili. Alcuni di questi potrebbero anche andare in prestito in categoria inferiore. Se chiudiamo il contratto con Narciso e quello con un attaccante penseremmo solo a un colpo (in termini qualitativi e non quantitativi). Ma solo se si presentasse l’occasione adatta. Non vogliamo fare passi falsi, rischieremmo di pagarlo con il tempo. Domani ritorno nei professionisti e lo faccio con i colori del Foggia. Non so se la manifesterò l’emozione ma di sicuro c’è e ci sarà. Come la voglia di non sfigurare e tenere in alto i colori sociali. L’impegno che abbiamo preso l’anno scorso deve portare tutti a contribuire alla risalita del Foggia nel calcio che gli compete. Negli ultimi dieci anni sono stato l’unico allenatore ad essere stato riconfermato. L’ultimo fu Marino e per me è un onore essere accostato a lui. L’obiettivo di quest’anno? Vogliamo essere la sorpresa di questo campionato. Per domani contro l’Aprilia è a rischio Quinto per un problema muscolare”.

Biografia Autore

Domenico Carella

Direttore di Foggiasport24.com - Giornalista del Corriere del Mezzogiorno (dorso del Corriere della Sera) e conduttore della trasmissione social "4 Amici al bar", in onda tutti i lunedì su youtube e i maggiori social network. Autore dei libri "Diavolo di un satanello", "E il diavolo ci mise la coda", "GI4NNI PIR4ZZINI, una vita da capitano" e "Foggia - Inter 3-2, 31 gennaio 1965, l'impresa degli eroi di Pugliese".